Carnevale 2021

Fino a Carnevale sono 40 giorni, ovvero 1 mese e 9 giorni.

Nel 2021 il/la Carnevale va dal 6 gennaio (mercoledì) al 16 Febbraio (martedì).

Il carnevale è un speciale periodo dell’anno. Il periodo della gioia, del divertimento, i festeggiamenti, le maschere, le sfilate, i coriandoli. Ogni anno, in diverse città del mondo, le persone attendono i festeggiamenti che cambiano la propria città in una grande festa. Possiamo trovare diverse tradizioni connesse con questo periodo, così come diversi costumi, maschere, sfilate e le usanze uniche.

Le origini del carnevale

Il carnevale definisce il periodo prima della Quaresima. Il suo periodo dura dalla Festa dei Tre Re, fino al martedì grasso (mercoledì delle ceneri è il primo giorno della quaresima). Il periodo culminante, con i festeggiamenti più noti, succedono dal giovedì grasso fino al martedì grasso, cioe ultimi giorni del carnevale.

Esistono varie teorie da dove deriva il nome del carnevale. Alcuni lo associano al termine latino “car navalis” (era un rito della nave sacra portata in processione). Altra teoria, la più comune, dice che il nome deriva dal “carnem levare” oppure “carne vale”. Si riferisce all'usanza di eliminare la carne durante il periodo della quaresima.

La storia

Le prime documentazioni del carnevale risalgono fino all'VIII secolo. Già in quel periodo descrivono il carnevale come un periodo del festeggiamento, della musica e il ballo. Comunque, le sue origini sono molto più antiche.

Già nelle culture degli antichi Greci e Romani si usava di mascherarsi durante il periodo del festeggiamento. Questo permetteva di essere qualcun altro durante la festa e ci dava la spinta per un festeggiamento sfrenato. Il festeggiamento non si chiamava carnevale, ma lo possiamo associare alle Dionisie nell’antica Grecia (si celebrava il dio Dioniso - il dio pagano del vino e dell'ebbrezza, e della liberazione dei sensi). Invece nell'antica Roma si festeggiavano i Saturnali. Anche qua i festeggiamenti nelle maschere, grazie di quali si poteva godere la festa senza preoccupazioni di essere riconosciuti. Tutti potevano sentirsi allo stesso livello e nascondere la sua vera identità.

Nel Rinascimento, a Firenze, ebbe inizio la tradizione delle trionfi, cioè le mascherate sui carri.

Già dalla metà del XVI secolo arrivano le maschere amate fin giorno d’oggi - la Pulcinella ed Arlecchino - le maschere ormai tradizionali.

Il carnevale come lo conosciamo oggi è visto maggiormente come una festività d’origine cristiana. Questo deriva dal fatto che è un periodo dei festeggiamenti grandi prima del digiuno della quaresima. Durante il carnevale mangiamo grasso e dolce, e ci divertiamo prima del periodo dell’astinenza dal troppo piacere, che ci prepara per il periodo della Pasqua.

Carnevale in Italia

Il più popolare carnevale nell'Italia e uno dei più popolari al mondo è indubbiamente il carnevale di Venezia.

La sua tradizione risale al 1296 quando venne dichiarato festivo il giorno precedente la Quaresima. È conosciuto per le maschere spettacolari che possiamo apprezzare sulle vie di Venezia. Ogni anno, nel periodo del carnevale, soprattutto nei ultimi giorni, moltissimi turisti da tutto il mondo visitano la Venezia per partecipare nei festeggiamenti, vedere gli spettacoli tradizionali e perdersi nei negozietti del centro di Venezia con migliaia di mascherine uniche, scegliendo la sua.

Carnevale di Ivrea, in provincia di Torino, è speciale per la sua usanza unica - la tradizionale Battaglia delle Arance. È un combattimento, che celebra la memoria della ribellione del popolo d'Ivrea in cui ci si scaglia addosso delle enormi arance. La battaglia è una vera, propria guerra tra le squadre.

Il Carnevale di Putignano, in Puglia, è il carnevale più antico d’Europa. La sua sfilata di carri allegorici è definitivamente da vedere!

Come anche i carri allegorici del carnevale di Viareggio (uno dei più importanti carnevali al mondo). Proprio qua sono stati creati i primi carri allegorici dalla carta peste. E sono i più grandi, con le dimensioni di più di 20 metri d’altezza!

Carnevale al mondo

Il carnevale più popolare al mondo è il Carnevale di Rio de Janeiro. Questo carnevale è anche il più grande del mondo secondo il Guinness dei primati. È famoso per la ricchezza dei festeggiamenti e la dimensione della sfilata.

Altri carnevali noti mondialmente sono definitivamente il carnevale di New Orleans, Notting Hill Carnival in Londra (il secondo più grande dopo Rio de Janeiro), il carnevale di Binche in Belgio (molto tradizionale, con le maschere uniche di cera, riconosciuto dall’UNESCO). I festeggiamenti unici succedono in tutta la Germania, dove il periodo del carnevale è talmente apprezzato, che viene nominato “la quinta stagione dell’anno”.

Ogni città del mondo e ogni cultura nei paesi che celebrano il carnevale hanno la sua unicità e tradizioni speciali. Le maschere e costumi variano, ma idea è sempre la stessa - celebrare e divertirsi in modo più grandioso possibile.