Giornata Mondiale Senza Tabacco 2022

Fino a Giornata Mondiale Senza Tabacco sono 228 giorni, ovvero 7 mesi e 16 giorni.

Nel 2022 il/la Giornata Mondiale Senza Tabacco cade il 31 maggio (martedì).

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, il fumo uccide fino a metà dei suoi utenti. Infatti, si prevede che quest'anno oltre 6 milioni di persone in tutto il mondo moriranno per complicazioni di salute legate al tabacco. Non sono solo i fumatori a soffrire; l'esposizione al fumo passivo uccide 600.000 persone ogni anno.

Dal 1988, da quando la giornata mondiale senza tabacco è stata organizzata per la prima volta, l'Organizzazione Mondiale della Sanità usa la giornata per evidenziare gli effetti nocivi delle sigarette e di altri prodotti del tabacco sulla salute generale di una persona.

L'uso di qualsiasi tipo di prodotto del tabacco non è sicuro, soprattutto per bambini, adolescenti e giovani adulti. Ma in tutto il mondo, almeno 14 milioni di giovani di età compresa tra i 13 ei 15 anni usano attualmente prodotti del tabacco, secondo il Global Youth Tobacco Survey. Le aziende del tabacco, nel frattempo, spendono miliardi di dollari ogni anno per la commercializzazione di prodotti del tabacco, comprese sigarette, sigari, sigarette elettroniche e altri.

Più giovane una persona inizia a usare i prodotti del tabacco, più è probabile che diventi dipendente dalla nicotina. L'industria del tabacco utilizza queste informazioni per attirare giovani verso i loro prodotti attraverso annunci e sponsorizzazioni nei negozi, online, nei media e in occasione di eventi culturali.

I sapori dei prodotti del tabacco, comprese le sigarette elettroniche, rendono questi prodotti attraenti per bambini e adolescenti. Perciò, dal 2009, le aziende produttrici di tabacco non sono state autorizzate a vendere sigarette con gusti diversi dal mentolo negli Stati Uniti.

In Italia ci sono circa 11,7 milioni di fumatori, che rappresentano il 22,3% della popolazione, più di un italiano su cinque. Comunque, l’Italia è il paese europeo dove più adolescenti fumano (21%), quasi il doppio della media dei 35 paesi europei (12%).

Per smettere di fumare prova qualche consiglio dalle persone che hanno smesso con successo e che sono disposti ad aiutare. Stabilisci una data per smettere. Sbarazzati delle tue ultime sigarette e di qualsiasi cosa relativa al fumo: accendini, posacenere, ecc. Chiedi a familiari e amici che fumano di non farlo intorno a te e di non lasciare le sigarette fuori dove puoi vederle. Non arrenderti. La nicotina nel tabacco crea una forte dipendenza e potrebbero essere necessari diversi tentativi per smettere di fumare.