Festa di Santa Rosalia 2022

Fino a Festa di Santa Rosalia sono 19 giorni.

Nel 2022 il/la Festa di Santa Rosalia cade il 14 luglio (giovedì).

La festa di Santa Rosalia a Palermo ha luogo tra il 14 e 15 luglio. Celebra l’anniversario della liberazione della città dalla peste e il ritrovamento delle reliquie della Santuzza sul Monte Pellegrino.

La prima celebrazione della festività aveva luogo nel 1625. Durante i secoli la festa ha mantenuto però quasi tutte le sue tradizioni.

La notte del 14 luglio è un momento degli artisti della città. Vengono organizzati vari eventi con gli spettacoli tradizionali, i concerti delle bande locali, la musica, i racconti della storia e della memoria di Santa Rosalia. Le strade sono già addobbate per la festività con dei luci tradizionali facendo una scenografia per l’arte del paese e per i suoi artisti. Così tutta la città sembra di essere un palcoscenico.

La più importante è la processione del Carro della Santuzza. La processione con dei fedeli palermitani parte dalla Cattedrale e arriva fino al Foro Italico.

Il detto carro è la cosa più nota e spettacolare della festa. La tradizione di prepararlo risale ai secoli fa, cambiandosi gradualmente con gli anni. La sfilata del carro è un momento culmine della celebrazione. Il carro viene trascinato dai buoi. La sua forma ricorda un vascello, con a poppa una struttura architettonica alla cui si trova una statua di Santa Rosalia.

Nella festa celebrano tutti i palermitani. Come tutta la Sicilia, così tutta la festa sembra di essere un mescolo delle culture, folklore, credenze e religioni. Alla tarda serata, verso la fine della festa, il momento speciale è sempre lo spettacolo degli tradizionali fuochi d’artificio.

La festa significa anche le tradizioni culinarie che non possono mancare. Nelle bancarelle possiamo trovare le specialità locali. Piatti tipici vengono serviti quel giorno anche nelle case. Sono ad esempio: la pasta con le sarde, i babbaluci (lumache bollite con aglio e prezzemolo), lo sfincione, il polpo bollito, calia e simenza, la pannocchia bollita e l’anguria.

La festa, soprattutto la sua processione del carro, ogni anno porta alla città di Palermo molta gente a vedere lo spettacolo e provare le specialità locali.