Festa dei Santi Pietro e Paolo 2022

Fino a Festa dei Santi Pietro e Paolo sono 159 giorni, ovvero 5 mesi e 8 giorni.

Nel 2022 il/la Festa dei Santi Pietro e Paolo cade il 29 giugno (mercoledì).

Ogni anno, il 29 giugno, Roma celebra la memoria dei suoi patroni, i santi apostoli Pietro e Paolo. Una delle più antiche feste celebrate a Roma, con l’importanza uguale alle più grandi festività, come Natale o Pasqua.

La data di 29 giugno deriva dal fatto che quel giorno è dedicato a loro nella chiesa cattolica. Perciò i festeggiamenti a Roma proprio quel giorno. Si crede che data è l'anniversario della loro morte o la traslocazione delle loro reliquie.

Un fatto curioso è che fino al 1976 era un giorno festivo in tutta l’Italia, rimanendo poi come la festa patronale solo per la città di Roma.

Le celebrazioni hanno luogo in tutte le chiese cattoliche. Il centro delle celebrazioni è la Basilica di San Pietro, dove si trova la sua tomba. Nella Basilica, la sera prima della festa, il papa benedice dei palli. Poi, durante la mattina, la nassa del pescatore viene appesa al cancello della Basilica. Questo ricorda il fatto che San Pietro era un pescatore. Allo stesso tempo nella basilica Lateranense le reliquie di San Pietro e Paolo vengono ostentate. Invece nella chiesa di San Pietro in Carcere si può visitare la prigione dove San Pietro era rinchiuso.

Si svolgono varie processioni in tutta la città. Una delle più note è la processione lungo il quartiere Ostiense. Durante la processione si porta le catene di San Paolo.

Una bellissima tradizione è che la piazza davanti alla Basilica di San Pietro viene “Infiorata”. Questa tradizione vuole che gli artisti e fiorai lavorano insieme per preparare vari immagini dai petali di fiori.

Oltre alle tradizioni religiose ci sono anche le usanze di altro tipo. Una delle più frequentate è la fiera organizzata quel giorno. La fiera è molto grande e dura per tutta la notte. Ci sono i vari giochi, i concerti, la musica, le bancarelle con il cibo e diversi oggetti da comprare.

Un'altra tradizione è la Girandola. Questa tradizione antica deriva dal 1400 ed era studiata da Michelangelo e poi perfezionata da Bernini. Si tratta di uno spettacolo pirotecnico. I fuochi d’artificio vengono sincronizzati con la musica facendo uno spettacolo indimenticabile sul Castel Sant’Angelo.

Con multiple attività, usanze e tradizioni presenti quel giorno, ogni Romano trova qualcosa per sé. Anche se molti lasciano la città, facendo spazio agli turisti, che vogliono vedere i festeggiamenti tradizionali.