Cambio ora legale 2021

Fino a Cambio ora legale sono 7 giorni.

Nel 2021 il/la Cambio ora legale cade il 31 ottobre (domenica).

Cambio d'orario dall'ora legale all'ora solare
Cambio d’orario dall’ora legale all’ora solare ha luogo nell'ultima domenica di ottobre alle ore 03:00, riportando le lancette indietro di un'ora. Si ritorna dall’ora solare all’ora legale nell'ultima domenica di marzo alle 2:00.

Il coordinamento del tempo nel mondo iniziò il 1 gennaio 1960. L'UTC non cambia in base ai stagioni, ma l'ora locale o l'ora civile possono cambiare se una giurisdizione del fuso orario osserva l'ora legale (ora estiva).

Attualmente, circa 70 paesi del mondo cambiano i loro orologi a metà l'anno per l'ora legale, inclusa la maggior parte del Nord America, Europa, alcune parti della Sud America e della Nuova Zelanda.

L’ora legale è stata ideata da Benjamin Franklin che nel 1784 pubblicò la sua teoria sul Journal de Paris, spiegando i vantaggi dello spostare le lancette un’ora avanti con l’arrivo dell’estate e di giornate più lunghe, così da risparmiare sulle candele.

L'ora legale è la pratica di far avanzare gli orologi durante i mesi più caldi in modo che l'oscurità cala più tardi ogni giorno secondo l'orologio. L'implementazione tipica dell'ora legale è di impostare gli orologi avanti di un'ora in primavera e riportare gli orologi indietro di un'ora in autunno per tornare all'ora solare. In altre parole, c'è un giorno di 23 ore a fine inverno o all'inizio della primavera e un giorno di 25 ore in autunno.

È possibile che dal 2021 cambi completamente il regime europeo dell'ora legale. La Commissione Europea, su forte spinta dei paesi nord-europei ha proposto l'abolizione del passaggio dall'ora solare a quella legale e viceversa chiedendo ai paesi di accordarsi se mantenere sempre l'ora legale oppure l'ora solare. Il Parlamento Europeo il 26 marzo 2019, quasi allo scadere del proprio mandato, ha accolto la proposta rinviando l'entrata in vigore del nuovo regime all'anno 2021 previo accordo tra gli stati membri rappresentati dal Consiglio Europeo ed il nuovo Parlamento eletto a maggio 2019.